Home Blog Page 31

Il prode @nomfup

0

Malpezzi, la prof pasionaria di Renzi in minigonna

0

Simona Malpezzi è una simpatica deputata del Pd che faceva la prof, si occupa di scuola ed è una pasionaria di Matteo Renzi. L’abbiamo pizzicata davanti a Montecitorio vestita come una modella. Abito un po’ corto, e lei dice che l’hanno criticata, ma sostiene che per Laura Boldrini così va bene, perchè non è bacchettona. Lei protesta, chiede di parlare di politica. E noi la mettiamo spalle al muro sul caso di una scuola di Torino che fu scelta da Matteo Renzi a marzo per ricevere i fondi ristrutturazione scolastica, e non ha visto un euro…

Salvini, Renzi è un bluff sui pm

0

Matteo Salvini, il segretario casual della Lega Nord, è convinto che il braccio di ferro fra Matteo Renzi e i magistrati sulle loro lunghe ferie faccia solo parte di uno show, e quindi sia un bluff orchestrato. In ogni caso dice a Spalle al Muro, la trasmissione della web tv di Libero, che hanno torto tutti e due. Renzi che fa lo sbruffone e i pm che davanti a una giustizia che non funziona non si prendono responsabilità. Per Salvini c’è una cartina al tornasole che dimostra come il premier non sia in buona fede. Perchè una soluzione equa sui pm ci sarebbe… ma Renzi fa orecchie da mercante “disegna slide e mangia gelati…”

Marianna, o del nulla

0
Marianna Madia

A fine luglio ero davanti al Nazareno. Nella sede del Pd stava terminando il dibattito sulla relazione di Matteo Renzi e i big uscivano alla spicciolata snobbando la replica del premier. Via Matteo Bersani, via Guglielmo Epifani, via Nico Stumpo, via Francesco Boccia. Tutti inseguiti da troupe di Rai news, di Sky e delle varie web tv, oltre che da quei simpaticoni che si piazzano dietro le telecamere a farsi immortalare seguendo le orme di Gabriele Paolini, il più celebre disturbatore delle dirette video.

Giglio magico di Renzi: Delrio non ne può più, entra in squadra Dracula-Visco

0

Graziano Delrio

Nel Giglio magico di Matteo Renzi non c’è più posto per il sottosegretario Graziano Delrio. Forse non c’è mai stato, perchè pur essendo renziano della prima ora l’ex ministro del governo di Enrico Letta non è riuscito a trovare il feeling necessario con il premier fin dalla prima settimana di febbraio a palazzo Chigi. Renzi sostiene con i suoi più stretti collaboratori che appena arrivato a palazzo Delrio gli ha fatto trovare impacchettato senza preavviso Mauro Bonaretti, il nuovo segretario generale della presidenza del Consiglio dei ministri. Quando lo dice con occhi sgranati a dire il vero nemmeno i fedelissimi credono a Matteo: figurati se quella nomina non l’avete concordata insieme. Però capiscono che questa accusa probabilmente esagerata al suo primo sottosegretario è segno di una rottura ormai inevitabile fra i due.