personaggi

Benigni si accontenta di vivere con 453 mila euro

30 Giu , 2016  

Roberto Benigni e sua moglie Nicoletta Braschi per la seconda volta nel giro di pochi anni sono riusciti a risolvere qualche problemino che avevano con le loro partecipazioni azionarie non proprio brillantissime grazie all’intervento di Cinecittà Studios di Luigi Abete, Diego Della Valle e Aurelio de Laurentis.

Qualche tempo fa vendettero per 1,1 milioni di euro la partecipazione in una società controllata, la Spitfire. E sono diventati soci comuni di un’altra società, la Cinecittà Papigno di Terni, proprietaria degli studios dove Benigni aveva girato gran parte del suo Pinocchio. Quei capannoni da lunghi anni sono quasi inutilizzabili, perché a un certo punto hanno iniziato a costruire gallerie e il raddoppio di una superstrada proprio lì di fianco. Come si fa a registrare com tutto quel rumore? La società è rimasta a lungo inattiva, causando ogni anno perdite.

CinecittaOra è stata fusa dentro la Cinecittà studios di Abete, Della Valle & c. Benigni e sua moglie sono divenuti attraverso la loro Melampo piccoli azionisti del gruppo molto più grande: hanno lo 0,39% e soprattutto possono dimenticarsi i problemi di prima. Sarà stato anche per questo cruccio finalmente passato, ma i Benigni quest’anno hanno pure deciso di tirare un pizzico la cinghia (si fa per dire). Il giro di affari della loro capogruppo è in effetti sceso da 3,5 a 2,4 milioni di euro. Anche l’utile si è ristretto un po’: da 1,2 a un milione circa di euro.

Negli ultimi anni però la coppia ha pescato dal fieno accumulato in cascina negli anni d’oro, prelevando una volta 2,2 e una volta 1,7 milioni di dividendi extra. Il 9 maggio scorso invece la coppia ha deciso di risparmiare: ha approvato l’utile di 1.004.493 euro della Melampo, e ha messo in cascina 204.493 euro per i prossimi anni, dividendosi in due gli altri 800 mila euro: 400 mila a Benigni e altrettanti alla gentile consorte. Sul conto del comico però sono arrivati altri 54 mila euro: l’affitto pagato dalla società al proprietario dell’ufficio, che è appunto Roberto Benigni.

Facebook Comments

, , , , , , , , ,


Comments are closed.