L'ultima bugia

Grazie a Matteo Silvio sarà eleggibile dopo il 20 febbraio

7 Gen , 2015  

Spread the love

Con il decreto fiscale di Matteo Renzi che sarà approvato il prossimo 20 febbraio Silvio Berlusconi tornerà eleggibile, e saranno condonate tutte le pene accessorie previste dalla sentenza Mediaset per frode fiscale. Il premier infatti si è nascosto dietro una nuova bugia, annunciando l’approvazione del decreto- che non sarebbe ad personam (infatti non ne salva una sola, salva centinaia di vip) fra un mese e mezzo. Secondo Renzi il conflitto di interessi non ci sarebbe più quando Berlusconi avesse finito i servizi sociali a Cesano Boscone, scontando la condanna che gli era stata comminata.Naturalmente non è così. Quella condanna è composta da una pena principale- che il 20 febbraio sarebbe stata scontata- e di pene accessorie. In sentenza è stata prevista l’interdizione dai pubblici uffici e la sospensione del diritto di elettorato attivo e passivo per Berlusconi con la durata di due anni. Per effetto della legge Severino quei due anni salgono a sei. Finchè la condanna è in esecuzione, e quindi anche per i prossimi anni, sulla base del decreto Renzi il Cavaliere otterrebbe tramite i suoi avvocati dalla Corte di Appello di Milano l’incidente di esecuzione che annullerebbe anche dopo la fine dei servizi sociali gli effetti di quella condanna. E quindi farebbe cadere l’interdizione dai pubblici uffici e l’ineleggibilità già da questa primavera. Berlusconi potrebbe presentarsi a qualsiasi prossimo turno elettorale.

Facebook Comments

, , , , , , , , , , ,


Comments are closed.